Festa dei nonni: il 2 ottobre fiori, regali e abbracci!

Il 2 ottobre è la Festa dei Nonni. E’ il momento di festeggiare le persone più sagge, più tenere, più disponibili della famiglia: proprio loro, i nostri nonni!

In Italia la Festa dei Nonni è stata istituita nel 2005 “quale momento per celebrare l’importanza del ruolo svolto dai nonni all’interno delle famiglie e della società in generale”, come si legge nel testo della Legge n. 159 del 31 luglio 2005.

La festa dei nonni vanta celebrazioni in tutto il mondo, di solito nel periodo compreso tra settembre e ottobre. In America, per esempio, il National Grandparents Day si celebra da più di quarant’anni la prima domenica di settembre, subito dopo il Labor Day.

Nel Regno Unito la festa viene celebrata la prima domenica di ottobre. In Francia, invece, c’è il giorno della Festa della Nonna, la prima domenica di marzo, e il giorno della Festa del Nonno, la prima domenica di ottobre. In Estonia la Festa dei Nonni è stata introdotta nel 2010 e viene celebrata la seconda domenica di settembre.

Una giornata importante, dunque, per ogni famiglia del mondo. E’ grazie alla presenza dei nonni che molti impegni di lavoro e le incombenze quotidiane possono essere affrontati. Ed è sempre sui nonni che si può contare se c’è bisogno di accudire i bambini: i nonni garantiscono affetto, ascolto, tenerezza e tempo di qualità.

Sono loro gli angeli custodi dei piccoli di casa. E poiché ricordano queste tenere figure celesti, la data della Festa dei Nonni è stata fissata al 2 ottobre, giorno in cui la Chiesa festeggia gli Angeli.  I patroni dei nonni sono invece due illustri figure della tradizione cattolica: i santi Gioacchino e Anna, genitori di Maria e nonni di Gesù.

E’ il momento di pensare allora a un dono speciale per il 2 ottobre. Qualche idea? I fiori, sicuramente, non devono mancare: colorati, vivaci o dalle tonalità pastello per esprimere amore e tenerezza. E poi c’è un fiore ufficiale per la Festa dei Nonni: il myosotis, comunemente chiamato “non si scordar di me”, un piccolo fiore dal delicato colore azzurro.

Il mysotis è legato a un mito triste e romantico: si racconta che due innamorati fossero seduti sulle rive di un fiume, giurandosi eterno amore. Il ragazzo, però, scivolò e, appena prima di cadere nelle acque e annegare, riuscì a dire solo una cosa alla sua amata: “non ti scordar di me“. Sulle sponde del fiume cresceva un fiorellino azzurro, che prese questo nome per ricordare l’amore del giovane.

Al di là della leggenda, il “non ti scordar di me” è simbolo di affetti duraturi e incrollabili, è segno di ricordo e memoria dell’amore che si tramanda nel tempo. Per questo è il fiore perfetto da regalare a tutti i nonni e le nonne d’Italia.

Basterà aggiungere un piccolo dono, prezioso per il suo significato e non certo per il suo costo: una torta genuina, dolcetti fatti in casa, un piccolo accessorio o qualcosa di utile. Potreste suggerire ai vostri bambini di realizzare un bel disegno o farvi aiutare nella preparazione di una cena con i nonni.  Al centro della tavola, non fate mancare i fiori che, con i loro colori, allieteranno l’ambiente e l’atmosfera familiare.

Una buona idea potrebbe essere uscire tutti insieme per mangiare una pizza, in un ambiente caldo e informale, oppure organizzare una passeggiata o una gita la prima domenica disponibile.

Qualunque sia la vostra idea, non dimenticate due cose fondamentali. La prima è scrivere un biglietto che con parole affettuose e sincere possa far parlare il vostro cuore ed esprima l’amore che provate per i vostri nonni. La seconda è dimostrare il vostro affetto con mille abbracci per i vostri adorabili nonni. Che aspettate? Date loro tutti i baci del mondo e buona Festa dei Nonni!

You May Also Like

Cosa regalare per una nascita? Ecco le 5 idee regalo più gettonate

Regali per i nonni: 5 idee per una festa dei nonni da favola

Send Flowers to Rome

10 idee regalo divertenti da scoprire

Lascia un commento