Come prendersi cura di una Azalea

Le Azalee sono bellissime piante fiorite native del Nord America e dell’Asia e possono essere coltivate sia nel suolo che in vaso.

Questa pianta fiorisce a maggio/giugno e proprio per questo è spesso considerata come il regalo perfetto per la festa della mamma. Se sei interessato ad acquistare una Azalea puoi visitare questa pagina oppure continua con la lettura per scoprire come prendersene cura.

Come prendersi cura di una Azalea: 5 consigli

L’Azalea è una pianta del genere Rhododendron, questonome deriva da due parole greche che significano “albero rosa”, sebben non tutte le piante hanno fiori rosa. Prima di andare a vedere come prendersi cura di una Azalea è bene precisare che ne esistono di varie specie e i consigli dispensati valgono un po’ per tutte.

1) Terreno: come la peonia, la Azalea ama un suolo subacido, idealmente dal pH 5, 5-6. Quindi se per caso hai già un’Azalea e non sta crescendo in modo rigoglioso potrebbe proprio dipendere dal tipo di terriccio. Un’altra cosa a cui fare attenzione è il drenaggio del vaso, infatti, è consigliabile mettere abbondante ghiaia o simile sul fondo, per permettere la fuoriuscita dell’acqua in eccesso.

2) Temperatura: questa pianta fiorita ama le temperature miti tra gli 8 e i 20 gradi, quindi in inverno sarebbe meglio tenerla in casa. In estate, d’altro canto è meglio tenere la pianta in una zona d’ombra del giardino e comunque, lontano dai raggi solari diretti.

3) Innaffiatura: in inverno sarà sufficiente innaffiare la Azalea una volta alla settimana, controlla che il terreno sia sempre umido. In estate, questa pianta bisogno di molta acqua. Ti basterà osservare il terreno che non deve essere mai arido. E poi, molto interessante da sapere, è che queste piante amano l’acqua piovana, se non hai la possibilità di raccoglierne, allora opta per l’acqua del rubinetto, ma aspetta 24 ore prima di innaffiare. Se l’acqua del rubinetto è ricca di calcare invece devi trovare un’altra soluzione perché queste piante odiano il calcare, anche come componente del suolo.

4) Potatura: se la tua pianta è troppo grande per il tuo spazio lo sta diventando o se semplicemente vorresti che sia più compatta, potrebbe essere una buona idea potarla dopo la stagione della fioritura, quindi non aver paura e tagliane i rametti.

5) Fertilizzanti: per preservare la bellezza e la crescita nel tempo di queste piante è bene comprare dei fertilizzanti appositi. Puoi trovarne in qualsiasi negozio di giardinaggio, l’unica accortezza è quella di acquistare concimi per rododendro e non quelli generici.

Ecco, con questi cinque consigli sei pronto a prenderti cura di questa meravigliosa pianta che mette allegria solo a vederla. E come ti dicevamo prima, se sei interessato a comprare una Azalea e vedertela recapitata direttamente a casa, dai un’occhiata al nostro sito >>> e come al solito, se hai consigli su come prendersi cura di una Azalea, lascia un commento.

You May Also Like

5 idee regalo per l’autunno per riscaldare il cuore

Idee Regalo per San Pietro e Paolo da consegnare a Roma

Mimosa: come prendersene cura

Festa della donna 2021: come festeggiare?

Lascia un commento