Come prendersi cura di un’Orchidea Phalaenopsis? 5 suggerimenti utili

L’Orchidea Phalaenopsis è uno dei tipi di orchidea più comuni e belli, quest’orchidea si adatta ad ogni tipo di spazio e clima ed anche per questo è così popolare.

Data la bellezza del fiori si potrebbe pensare che sia difficile e complesso prendersene cura, ma in realtà è tutto il contrario! Continua con la lettura per scoprire come prendersi cura di un’orchidea così potrà fiorire fino a tre volte all’anno.

Scopri come prendersi cura di un’orchidea nel modo giusto

Hai ricevuto in regalo una Orchidea Phalaenopsis? Ecco cinque consigli chiave per far risplendere la tua orchidea.

1) Scegli il posto perfetto

Le orchidee come anticipato si addicono ad ogni tipo di spazio, ma c’è bisogno di fare attenzione ai raggi solari. Infatti, le orchidee non amano la luce diretta, quindi la location ideale per questa pianta spettacolare è una stanza ben illuminata, anche da luce artificiale se non vi è una fonte di luce naturale.

È anche importante ricordare che le orchidee amano il caldo, la loro temperatura diurna preferita è tra i 19 e i 29°C, proprio per questo in estate la puoi anche tenere sul balcone.

2) Innaffia senza esagerare

Le orchidee non vanno innaffiate spesso ed anche per questo sono facili da mantenere. Innaffia la tue orchidea ogni 3-5 giorni, quando il terriccio è secco. Occhio che, dipende anche dalla stagione, quindi controlla sempre l’aridità del suolo.

Ricordati di innaffiare, solo il suolo e mai le foglie o i fiori, perché questi rischiano di ammuffire.

3) Taglia con cura

Non gettare via la tua elegante pianta quando i fiori appassiscono ma dalle le giuste cure per farla rifiorire. Infatti, anche se può sembrare strano le orchidee vanno potate per avere nuovi fiori. Qual è il giusto metodo?

La risposta è che non ce n’è solo uno, quindi ti consigliamo di provarne vari durante l’anno così che tu possa capire quale meglio si addice alla tua pianta. Un metodo è quello di tagliare i fiori soltanto, l’altro più drastico e comune è quello di tagliare lo stelo stesso della pianta, a circa 20 cm dal suolo, dopo il nodo caratteristico della stessa, da questo nodo la pianta germoglierà.

La regola da seguire assolutamente è quella di potare SOLO dopo che i fiori sono appassiti.

4) Fertilizza

Oltre che potare la piante per avere fiori belli e rigogliosi è bene usare un fertilizzante almeno una volta al mese. Si consiglia un fertilizzante leggero da diluire con l’acqua.

Potrebbe essere utile anche rinvasare la pianta per avere un suolo con le sostanze nutritive necessarie.

5) Sconfiggi i parassiti

Potrebbe accadere che fastidiosi parassiti e insetti si innamorino della tua bella orchidea, beh in questo caso dovrai scacciarli. Come fare? Ti basta diluire un po’ d’acqua con del sapone per i piatti e spruzzare questa soluzione miracolosa sulle foglie. Fai solo attenzione a non esagerare.

Ecco, se segui questi semplici consigli, la tua pianta sarà bella e pronta a rifiorire più volte l’anno.

Ti è piaciuta la nostra piccola guida su Come prendersi cura di un’Orchidea Phalaenopsis? Lascia un commento e facci sapere se hai altri consigli utili. Grazie!

You May Also Like

Un mazzo di rose è il regalo perfetto, ma quante rose regalare?

5 idee regalo per Pasqua – anche se in quarantena

Idee festa della donna: 7 cose da fare per festeggiare la femminilità

Idee regalo san valentino

Lascia un commento